fbpx news | Blog Categories | Azione contro la Fame

news

Coronavirus: in Bangladesh corsa contro il tempo per mettere al sicuro il campo profughi

Una corsa contro il tempo per mettere al sicuro 800mila persone nel campo profughi di Cox's Bazar, in Bangladesh.

Varato un piano di emergenza per creare una “cintura di protezione” attorno al campo.

L’obiettivo: mettere al riparo la comunità Rohingya e i bambini che soffrono di malnutrizione cronica e acuta.

Coronavirus: primo caso in Somalia, il Paese non è pronto

Dopo 3 decenni di conflitti, attacchi da estremisti, siccità, malattie e locuste, la Somalia ha un sistema sanitario troppo fragile per reggere la minaccia del coronavirus.

CORONAVIRUS: migranti, sfollati e rifugiati i più esposti al contagio

“Mentre accogliamo con favore il piano dell’ONU, non possiamo non pensare alle comunità vulnerabili sparse nel mondo. Abbiamo bisogno di una risposta globale all’emergenza.”

 

I campi profughi e gli insediamenti informali disseminati in tutto il mondo sono, oggi, terreno fertile per la diffusione del Covid-19. È l’allarme lanciato da Azione contro la Fame all’indomani dell’annuncio, da parte delle Nazioni Unite, di un piano di due miliardi di dollari per far fronte all’emergenza coronavirus. 

Coronavirus: imprevedibili conseguenze nei Paesi della Mappa della Fame

L'appello di Azione contro la Fame: è urgente rafforzare i programmi sanitari nei Paesi della Mappa della Fame, altrimenti le conseguenze saranno imprevedibili.

Intervista a Dieynaba N'Diaye, epidemiologa di Azione contro la Fame

Azione contro la Fame attiva un'unità di crisi per la gestione del Coronavirus nei Paesi di intervento.

L'epidemiologo Dieynaba N'Diaye è la Referente della ricerca e analisi di Azione contro la Fame.

 

Yemen: a 5 anni dall'inizio della guerra la carenza di acqua potabile uccide ancora

Oggi in Yemen 2 milioni di bambini soffrono di malnutrizione a causa della mancanza di acqua potabile.

La guerra iniziata nel marzo 2015 ha portato alla distruzione di infrastrutture idriche e alla diffusione di malattie legate all'acqua.

Dal 2016 un'epidemia di colera ha colpito 1,7 milioni di persone, uccidendone 3.500. L'accesso all'acqua potabile è una questione di sopravvivenza.

Giornata Mondiale dell'Acqua, il report e i dati di Azione contro la Fame

  • Occorre promuovere una nuova “nuova cultura” capace di garantire una igiene adeguata: una indagine ha dimostrato che, nei bambini con meno di 5 anni di età sottoposti a una educazione al corretto lavaggio delle mani, l’incidenza della polmonite sia inferiore del 50

821 milioni di persone in pericolo per il COVID-19

I nostri team hanno bisogno del tuo aiuto per affrontare l'epidemia

L'acqua potabile oggi non è per tutti

L'accesso all'acqua potabile è un elemento centrale nella gestione delle crisi umanitarie e alimentari.

La malnutrizione, per 1 bambino su 2, è collegata alle malattie dell’acqua, a un ambiente domestico non idoneo e all’accesso limitato all’acqua potabile. nel 2016 1,8 miliardi di persone hanno bevuto acqua da una fonte contaminata.

Quando i padri si uniscono per combattere la malnutrizione

FATHERS GROUP, il progetto che coinvolge i padri nell'educazione dei figli e nella lotta alla malnutrizione.

Nelle comunità della Nigeria nord-orientale la cura dei bambini è vista come una responsabilità primaria della donna, motivo per cui gli uomini spesso non vengono coinvolti nell'educazione dei loro figli.

Pagine

Abbonamento a RSS - news
"