news | Blog Categories | Azione contro la Fame

news

Il Sahel e la "Stagione della fame": triplicate le persone a rischio di insicurezza alimentare

“Anche se riponiamo molta speranza nel controllo della pandemia nel Sahel, il ritorno alla normalità, la tanto attesa uscita dal tunnel, potrebbe essere compromessa dalla ‘stagione della fame’ che inizia proprio nel mese di giugno, a dimostrazione del fatto che il Covid-19 rappresenti molto più di un problema sanitario", ha dichiarato Simone Garroni, direttore generale di Azione contro la Fame, organizzazione umanitaria internazionale specializzata nella lotta alla fame e alla malnutrizione infantile.

Repubblica Democratica del Congo: condanniamo l'attacco alla nostra base di Drodo

In un clima di tensioni tra comunità, venerdì scorso, gli uffici di Azione contro la Fame a Drodo, in Ituri (Repubblica Democratica del Congo), sono stati saccheggiati. L’organizzazione, presente nel Paese dal 1997, condanna fermamente questo attacco.

“Azione contro la fame rispetta i principi umanitari, è neutrale, apolitica e imparziale. La nostra attività è guidata unicamente dai bisogni e dalle sofferenze del popolo dell’Ituri”, ha dichiarato Benjamin Vienot, direttore di Azione contro la Fame nella Repubblica Democratica del Congo.

Con "H2GO, in cammino per l'acqua" gli italiani camminano contro la sete nel mondo

Una grande marcia solidale in Italia per denunciare, per la prima volta, la piaga inaccettabile della carenza di acqua potabile. È “H2GO - In cammino per l’acqua”, iniziativa promossa da Azione contro la Fame - organizzazione umanitaria internazionale specializzata nella lotta alla fame e alla malnutrizione - con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’assenza di risorse idriche sufficienti in alcuni Paesi del Sud del mondo.

 

Territori Palestinesi Occupati: il cessate il fuoco tra Israele e i gruppi palestinesi

Azione contro la Fame accoglie con favore il cessate il fuoco tra Israele e i gruppi palestinesi a Gaza annunciato nella giornata di ieri (20 maggio). Adesso è fondamentale che il cessate il fuoco sia sostenuto, così da permettere alle organizzazioni umanitarie di accedere alle persone che hanno bisogno di aiuto, di rispondere ai bisogni urgenti e di alleviare le sofferenze dei civili a Gaza, con particolare riferimento ai bambini.

Chiamati a raccolta gli "Chef": una rete di solidarietà per promuovere il cibo di tutti

È nata, in Italia, una grande rete della solidarietà che ha come protagonisti gli chef.

Azione contro la Fame, organizzazione umanitaria internazionale specializzata nella lotta alla fame e alla malnutrizione infantile, ha firmato insieme con “Alimentiamo la Solidarietà” un protocollo d’intesa che mira a costituire un network di cuochi e ristoratori che, da Nord a Sud, si impegnano a promuovere il diritto al cibo nel mondo.

Gaza: a rischio di collasso i servizi di base

Il conflitto in corso tra Israele e i gruppi armati palestinesi, a Gaza, sta determinando il danneggiamento o, addirittura, la distruzione di strutture che erogano servizi di base, come ospedali, strade, impianti di desalinizzazione e scuole.

Escalation di violenze mette a rischio servizi essenziali da cui dipendono migliaia di vulnerabili

Azione contro la Fame esprime la sua preoccupazione per l’attuale escalation di violenze in Israele e nei Territori Palestinesi Occupati, che ha provocato, dallo scorso 10 maggio, la morte di 59 persone, compresi 15 bambini. La violenza è aumentata a Gerusalemme e, in particolare, nella “Città Vecchia”, intorno alla moschea di Al-Aqsa e anche nell'area di Sheikh Jarrah (Gerusalemme Est), dove quattro famiglie palestinesi sono a rischio imminente di sgombero forzato.

"La fame è piaga attuale" Il nostro appello: una road map per raggiungere obiettivi 2030

“La pubblicazione del ‘Rapporto globale sulle crisi alimentari’ (Global Report on Food Crisis, ndr), curato dal Global Network Against Food Crises e presentato oggi, certifica ancora un volta un aumento dei livelli di insicurezza alimentare e conferma purtroppo la fame come una piaga contemporanea legata alla combinazione perversa di conflitti, effetti dei cambiamenti climatici, diseguaglianze socioeconomiche e, di recente, l’impatto socio-economico del Covid-19”.

In India il covid impatta sull'accesso al cibo da parte dei più vulnerabili

È sempre più necessario sostenere anche le persone che hanno subito uno shock emotivo e supportare con la fornitura di dispositivi di protezione individuale gli operatori sanitari del Governo impegnati in prima linea

I top chef in campo contro il consumo di acqua contaminata in Africa

Carlo Cracco, Claudio Sadler, Cristina Bowerman, Cesare Battisti, Tommaso Arrigoni, Elio Sironi, Giancarlo Morelli e Stefano Callegaro, vincitore di MasterChef 4. Sono alcuni tra gli chef più amati dal grande pubblico che hanno aderito all’iniziativa “Water of Africa”.

Collage-chef

Pagine

Abbonamento a RSS - news
"