news | Blog Categories | Azione contro la Fame - Page 3

news

Covid-19, le nostre indagini sul campo confermano l’aumento della fame in America Latina

I direttori di Azione contro la Fame in America Centrale, Perù e Colombia evidenziano l’aumento della fame nella regione. Nove famiglie su dieci lottano per nutrirsi adeguatamente nel Corridoio secco. Otto su dieci, in Colombia, non riescono a soddisfare i bisogni primari. In Perù il reddito è diminuito del 33% di media. Questo accade nella terza regione al mondo più colpita dal Covid-19 (oltre 19 milioni di casi).

Il 5x1000 contro la fame: 11.000 persone in Nepal sono ora al sicuro

Grazie a chi in questi anni ha deciso di affidare il proprio 5x1000 ad Azione contro la Fame, 11.000 persone tra le piĂą vulnerabili dei distretti di Nawalpur e Parasi, in Nepal, possono ora provvedere ai bisogni delle loro famiglie.

Attacco in Congo: inaccettabile colpire chi sostiene le comunitĂ  piĂą vulnerabili

Azione contro la Fame condanna con forza l’attacco terroristico compiuto oggi tra Goma e Bukavu, nella Repubblica democratica del Congo, nel quale hanno perso la vita l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e uno degli autisti che operano per il World Food Programme.

L’organizzazione, presente nel Paese dal 1996, esprime la sua vicinanza e solidarietà al Governo italiano, alle sue forze dell’ordine e all’Agenzia delle Nazioni Unite e si augura che i feriti possano quanto prima ristabilirsi.

Afghanistan: pandemia e tempeste aggravano l'emergenza umanitaria

Azione contro la Fame avverte del peggioramento delle condizioni vissute dalla popolazione. In 18,4 milioni dipendono dall’assistenza umanitaria; un bambino su due a rischio malnutrizione

Operatori umanitari in prima linea contro il COVID

In tutto il mondo, i nostri operatori umanitari continuano a sostenere e fornire aiuto dove è più necessario durante questo periodo di pandemia. Dalla Somalia alla Colombia, hanno condiviso con noi le loro esperienze in prima linea contro il Covid.

Mustaf Yousuf, medico in un centro di stabilizzazione a Mogadistium, Somalia

Mustaf Yusuf è medico a Mogadistium, all'interno di uno dei centri sanitari sostenuti da Azione contro la Fame in Somalia.

Violenze in Repubblica Centrafricana, in 2 milioni verso insicurezza alimentare

  • Si stima che circa 30.000 persone siano giĂ  fuggite dagli scontri; 60.000 gli sfollati. Oltre la metĂ  della popolazione nel 2021 rischia di soffrire l’insicurezza alimentare.
  • 1 persona su 9, quest’anno, potrebbe essere condotta sull’orlo della carestia.
  • L’organizzazione: “I bisogni sul campo stanno crescendo rapidamente, ma l'entitĂ  della violenza rende l'accesso, nel migliore dei casi, difficile. In molti luoghi, però, resta impossibile”. 

Yemen: USA designano Ansar Allah come organizzazione terroristica

Azione contro la Fame è preoccupata delle conseguenze umanitarie legate alla designazione di Ansar Allah (noto come “Houthi”), nello Yemen, come organizzazione terroristica da parte degli Stati Uniti. Siamo fermamente convinti che questa circostanza avrà un impatto diretto sulla situazione umanitaria sul campo e su una popolazione civile che, oggi, vive il peggiore disastro umanitario in corso.

Ogni 13 secondi un bambino muore di fame o per le cause connesse

Nel mondo c’è una emergenza: si chiama futuro e ha a che fare con il grave stato di malnutrizione in cui versano milioni di bambini. 

Dai più recenti dati sappiamo che, in tutto il mondo, 1 persona su 9 è affamata o denutrita. Sono quasi 690 milioni le donne e gli uomini vittime della fame e, se le tendenze attuali rimarranno tali, entro il 2030 saranno, addirittura, 840 milioni. In questo scenario di per sé drammatico, sono 5,2 milioni i bambini sotto i cinque anni morti, nel 2019, a causa di malattie prevenibili. 

Colombia: piĂą di 270mila persone colpite dall'uragano Iota

A San Andrés e Providencia colpito il 100% della popolazione; danni rilevati al 98% delle infrastrutture. Il racconto del team di emergenza impegnato a Guajira, nel nord del Paese

Giornata Mondiale dell’Infanzia: il Covid19 può aumentare del 14% la malnutrizione infantile

In Africa, dove fortunatamente la malattia non ha avuto l'intensità o la mortalità di altre regioni, è particolarmente preoccupante l'impatto su un sistema sanitario già fragile prima della pandemia: “Abbiamo dovuto compiere sforzi strenui affinché la popolazione non abbandonasse i programmi per prevenire la malnutrizione e continuare a garantire cure ai bambini con malnutrizione acuta”.

Pagine

Abbonamento a RSS - news
"