fbpx Etiopia | Countries | Azione contro la Fame

Etiopia

L'invasione di locuste in Africa è la vera emergenza

Per molti mesi l'anno scorso non ha piovuto, costringendo le popolazioni a piantare poche colture. Le famiglie in tutta l'Africa orientale hanno fatto il possibile per sopravvivere, nonostante la carenza di cibo e acqua. Poi, all'improvviso, le piogge sono arrivate tutte una volta, sotto forma di inondazioni che hanno spazzato via raccolti e case. Le comunità sono state sfollate. Col tempo, hanno iniziato a ricostruire e ripiantare il meglio che potevano.

ETIOPIA: DUE OPERATORI DI AZIONE CONTRO LA FAME UCCISI NELLE VIOLENZE NELLA REGIONE DI GAMBELLA

Con profonda tristezza, la sede americana di Azione contro la Fame comunica che la mattina del 5 settembre 2019 due dei nostri colleghi sono stati uccisi in Gambella, regione dell'Etiopia al confine con il Sud Sudan.

Nyalat e Nyahok, vite parallele: Giornata Mondiale dei Rifugiati

Quando scoppiò la guerra in Sud Sudan, Nyalat e Nyahok furono tra le milioni di persone costrette a fuggire dalle loro case. Camminarono mano nella mano con i loro figli e attraversarono il confine con l'Etiopia per cercare rifugio nella regione del Gambella. Lì erano al sicuro, ma le due donne caddero in una profonda depressione a causa della morte dei loro mariti.

Un anno di Azione contro la Fame in foto: 2018

A pochi giorni dall'inizio di un nuovo anno, abbiamo voluto selezionare alcuni dei più bei messaggi di speranza che ci hanno toccato nel 2018: sorrisi, gesti di umanità e prove di solidarietà che rendono speciale il lavoro  quotidiano di Azione contro la Fame.

Un anno di Azione contro la Fame in foto: 2017

Un omaggio all'enorme coraggio e alla dignità delle persone con cui siamo onorati di collaborare nella nostra lotta per porre fine alla fame. Attraverso una selezione di alcune delle nostre foto più potenti, riflettiamo sul 2017, un anno che ci ha sfidato, rafforzato e ispirato. 

BANGLADESH

Alla ricerca d'acqua in Etiopia

Omar Hajj è il capo del villaggio di Wajjid. All'età di 54 anni, ha avuto 15 figli. Si trova di fronte al dispensario del suo villaggio, il cui tetto è stato collegato a un serbatoio d'acqua da 10.000 litri. "La stagione delle piogge dovrebbe iniziare presto. Almeno, questo è ciò che speriamo," sospira.

"Questo è il terzo anno in cui mancano le piogge, ma dobbiamo essere preparati per la loro eventuale venuta. I tubi che installiamo reindirizzeranno la pioggia al serbatoio. Per ora, non c'è acqua e dobbiamo portarla dal fiume Shebelle."

Una canzone per accogliere i rifugiati

Nyaluak è un operatore psicosociale. Ogni mattina, conduce la sessione di benvenuto con un volontario della comunità di rifugiati nel campo di Nguenyyel, che ospita oltre 82.000 sud-sudanesi.

Etiopia: la storia di Ayalnesh e suo figlio Daniel

Dal 2016, l'Etiopia è stata devastata dalla siccità peggiore che ha colpito il Paese in decenni, a causa di El Niño. Per via dei raccolti distrutti, del bestiame morto e del difficile accesso all'acqua, la situazione alimentare della popolazione è degradata. Le autorità stimano che nel 2017 siano circa 2.7 milioni le persone malnutrite e si temono oltre 300.000 casi di malnutrizione acuta grave.

Corsa contro la Fame 2017

Il 19 maggio si terrà la terza edizione italiana della Corsa contro la Fame, l’evento di Azione contro la Fame rivolto ai ragazzi delle scuole medie e nato in Francia nel 1997.

Perché El Niño aggrava la fame?

El Niño è uno dei fenomeni metereologici più conosciuti ed è spesso associato alle anomalie climatiche in tutto il mondo. Gli episodi riconducibili a El Niño causano importanti fluttuazioni climatiche globali e influenzano le precipitazioni, provocando inondazioni, siccità e cicloni. I disastri provocati hanno spesso conseguenze molto gravi: vittime, danni alle proprietà e alle infrastrutture, insicurezza alimentare, epidemie e scarsità d’acqua.

Pagine

Abbonamento a RSS - Etiopia
"