Kenia

Un anno di Azione contro la Fame in foto: 2018

A pochi giorni dall'inizio di un nuovo anno, abbiamo voluto selezionare alcuni dei più bei messaggi di speranza che ci hanno toccato nel 2018: sorrisi, gesti di umanità e prove di solidarietà che rendono speciale il lavoro  quotidiano di Azione contro la Fame.

Portare la salute più vicina a casa

Sappiamo come fermare la maggior parte delle principali cause di morte per i bambini di tutto il mondo: malaria, diarrea e polmonite sono tutte malattie prevenibili e curabili attraverso medicine, vaccini e altri strumenti scientificamente provati. Una diffusa malnutrizione rende i bambini ancora più vulnerabili a queste malattie, ma organizzazioni come Azione contro la Fame hanno gli strumenti, la formazione e l'esperienza per prevenirle e curarle. E lavoriamo costantemente insieme ai partner e ai ministeri della salute locali per cercare e raccogliere pro

Azione contro la Fame risponde all'emergenza inondazioni in Kenya

Gravi inondazioni in Kenya hanno provocato lo sfollamento di oltre 123.000 persone, uccidendone 132 e ferendone 23 (secondo la National Disaster Management Agency). Più di 6.000 capi di bestiame sono morti e le inondazioni hanno sommerso oltre 9.500 ettari di terreni agricoli. Le infrastrutture, comprese case, centri sanitari, scuole e strade sono state danneggiate o distrutte.

Emergenza alluvioni in Kenya

Alluvioni improvvise causate da piogge torrenziali hanno provocato in alcune parti del Kenya la distruzione di colture, sistemi di irrigazione e infrastrutture sanitarie, lasciando centinaia di migliaia di persone senza casa, senza reddito agricolo e con una situazione di sicurezza alimentare in rapido deterioramento in molte aree.

Kenya: impennata nei tassi di malnutrizione

Comunicato congiunto Azione contro la Fame- Save The Children – UNICEF - World Vision

Un nuovo sondaggio rivela i tassi di malnutrizione allarmanti in Turkana, East Pokot, Mandera, Samburu e Pokot Occidentale

Circa 73.000 bambini in Kenya sono severamente malnutriti e rischiano di morire a causa della siccità, a meno che non siano resi immediatamente disponibili aiuti umanitari.

Carolyn Saidi: forza e determinazione inarrestabili

Nella Giornata Mondiale del Lavoro Umanitario vi raccontiamo la storia di Carol, vicedirettrice del centro logistico di Azione contro la Fame a Nairobi, in Kenya. 

In Kenia sapere è potere, la storia di Pauline

Tutte le madri hanno in comune il desiderio di volere il meglio per i propri bambini. Il percorso per realizzare in pieno il proprio potenziale e i propri sogni comincia senza dubbio con una buona nutrizione – a prescindere da dove siano nati.

Allattamento al seno: i programmi di Azione contro la Fame

I bambini che vivono nei paesi più poveri e con i più alti tassi di malnutrizione sono spesso i soggetti più vulnerabili. Per questo vogliamo assicurarci che pratiche alimentari ottimali per loro, incluso l'allattamento al seno, siano integrate nei nostri programmi di prevenzione e trattamento della malnutrizione.

Kenya

Il Kenya ha una delle più grandi economie dell’Africa centrale e orientale, oltre a un settore agricolo forte. Purtroppo la disparità nella distribuzione della ricchezza costringe metà della popolazione a vivere sotto la soglia di povertà. 

Abbonamento a RSS - Kenia
"