Yemen | Countries | Azione contro la Fame - Page 3

Yemen

Le ONG internazionali in Yemen sono sconvolte dagli attacchi sui civili

A seguito di altri attacchi indifendibili a civili e infrastrutture civili questa settimana, le organizzazioni internazionali non governative che lavorano in Yemen condannano fermamente l'aumento della violenza in tutto il Paese che sta mettendo gravemente a repentaglio la sicurezza dei civili, delle infrastrutture e degli spazi umanitari.

Yemen: storia di un Paese distrutto da 3 anni di guerra

Da marzo 2015, milioni di persone in Yemen subiscono le devastanti conseguenze della guerra.

I bombardamenti, il collasso dell'economia e dei servizi di base, nonché il blocco commerciale imposto dalla coalizione guidata dall'Arabia Saudita - in un Paese che dipendeva per il 90% dalle importazioni già da prima della guerra - ha portato a oltre 8,4 milioni di persone sull'orlo della fame.

Molti di loro sono stati costretti a fuggire nell'entroterra alla ricerca di maggiore sicurezza.

CATASTROFE UMANANITARIA

Yemen: tre anni devastanti

Azione¬†contro la Fame¬†sta¬†sollecitando la completa¬†riapertura¬†del¬†porto¬†di¬†Hode√Įda.
√ą¬†urgente facilitare le¬†importazioni cruciali di¬†aiuti¬†umanitari¬†e¬†commerciali¬†per alleviare la sofferenza della¬†popolazione.¬†Tre anni di conflitto hanno lasciato il Paese¬†drammaticamente¬†impoverito. Mentre¬†nessuna¬†vera soluzione diplomatica al conflitto¬†emerge,¬†la situazione umanitaria¬†√®¬†continua a peggiorare¬†e le persone¬†muoiono¬†nell'indifferenza totale.

Un anno di Azione contro la Fame in foto: 2017

Un omaggio all'enorme coraggio e alla dignit√† delle persone con cui siamo onorati di collaborare nella nostra lotta per porre fine alla fame. Attraverso una selezione di alcune delle nostre foto pi√Ļ potenti, riflettiamo sul 2017, un anno che ci ha sfidato, rafforzato e ispirato.¬†

BANGLADESH

Dichiarazione congiunta sull'apertura completa del porto di Hodeida

17 agenzie umanitarie che lavorano in Yemen stanno sollecitando la completa apertura del porto di Hodeida per consentire il flusso di cibo e carburante.

Un periodo di concessione di 30 giorni che ha consentito la consegna di forniture commerciali ha portato solo una breve boccata di ossigeno nel contesto di un blocco prolungato dei porti sul Mar Rosso in Yemen.

Siamo costretti a sospendere le nostre attivit√† a Hode√Įda

Azione contro la Fame sospende temporaneamente le sue attivit√† a Hode√Įda a causa del conflitto in Yemen e invita tutte le parti interessate a cessare le ostilit√†, a rispettare il diritto umanitario internazionale e a consentire un accesso senza impedimenti e senza ostacoli agli aiuti umanitari da parte della popolazione civile.

"√ą mattina presto a San'a"

Testimonianza di Federico Sorenzo, sostituto Direttore Paese di ACF Yemen

San'a, 18 dicembre 2017

"√ą mattina, mattina presto.

Riesco a sentire le voci dei bambini e degli insegnanti della scuola di fronte al nostro ufficio: stanno praticando alcuni esercizi di ginnastica prima di entrare nelle loro classi e iniziare le lezioni. Riesco a sentire un gallo che canta alla luce del sole, che chiama le persone a iniziare le loro attività. Sento delle macchine che guidano sulla strada nelle vicinanze.

Dopo 1000 giorni di guerra, lo Yemen non può aspettare

Dicembre 2017 segna i 1000 giorni di una guerra che ha trasformato il Paese pi√Ļ povero del Medio Oriente nella pi√Ļ grande crisi umanitaria del mondo, lasciando la popolazione dello Yemen¬†devastata da malattie prevenibili¬†e sull'orlo di una carestia storica.¬†Ogni dieci¬†minuti,¬†un bambino muore di fame o di malattia.¬†Tre quarti della popolazione - 22 milioni di persone - hanno bisogno di assistenza umanitaria per sopravvivere.

Crisi umanitaria in Yemen: 20 milioni in stato di emergenza

Negli ultimi giorni, il blocco condotto dall'Arabia Saudita ha chiuso tutti i punti di ingresso nello Yemen, rallentando le nostre equipe, presenti sul campo dal 2012, nella fornitura di scorte alimentari, medicine, ecc.

La popolazione yemenita è in pericolo: 20 milioni di persone hanno bisogno di aiuti umanitari di emergenza e 7 milioni sono sull'orlo della fame.

√ą la pi√Ļ grande crisi umanitaria nel mondo.

Contro la chiusura dell'aeroporto di Sana'a

Le ONG in Yemen stanno invitando tutti gli attori ad abolire le restrizioni sullo spazio aereo e permettere la riapertura dell'aeroporto principale del paese, Sana'a International, chiuso un anno fa.
 

La decisione di chiudere l'aeroporto di San'a ha avuto un impatto durissimo sulla vita dei yemeniti.

Pagine

Abbonamento a RSS - Yemen
"