Somalia

La malnutrizione spiegata ai padri

È un programma noto come MUAC guidato dalla madre: Azione contro la Fame si unisce alle madri per insegnare loro come usare una semplice fascia da braccio per misurare lo stato nutrizionale dei propri figli. Ma ad Elbarde, un distretto della Somalia sudoccidentale, un nome più preciso per il progetto potrebbe essere "MUAC spiegato dalla madre al padre", perché sempre più mogli stanno mostrando ai loro mariti che cosa hanno imparato e genitori in tutta la regione stanno seguendo la pratica.

"Si chiama 'Azione contro la Fame', perché le hanno salvato la vita"

"Ehi, Action against Hunger, vieni qui!".  Xukun Muhumed chiama così la sua spumeggiante figlia di 21 mesi, Anzal.

I suoi occhi curiosi guardano una macchina sconosciuta parcheggiata nelle vicinanze, e poi corre verso sua madre, ridacchiando.

Più forte delle avversità - La storia di Achoc

"Mia figlia stava morendo," dice Achoc, donna, madre e agente di cambiamento a Malualkon, un villaggio nel nord di Bahr El Ghazal, nel Sud Sudan. Atong, che ora ha un anno, ha sofferto di polmonite perché, secondo sua madre, è nata all'aperto ed esposta agli elementi del vento. Mentre cresceva, il suo corpo cresceva a malapena e non guadagnava alcun peso. Intorno al suo primo compleanno, ha perso quel poco di appetito che le restava. 

Un anno di Azione contro la Fame in foto: 2017

Un omaggio all'enorme coraggio e alla dignità delle persone con cui siamo onorati di collaborare nella nostra lotta per porre fine alla fame. Attraverso una selezione di alcune delle nostre foto più potenti, riflettiamo sul 2017, un anno che ci ha sfidato, rafforzato e ispirato. 

BANGLADESH

Estrema carenza d'acqua in Somalia

Nel 2017 Azione contro la Fame ha distribuito acqua a 1.634 famiglie nella regione di Bakool, nel sud della Somalia, raggiungendo circa 10.000 persone, grazie al sostegno dell'EU Humanitarian AId.

L'intensificarsi della siccità in Somalia aumenta il rischio di carestia

Governi e altri importanti partner internazionali si sono riuniti il 5 dicembre a Mogadiscio per discutere i piani di sostegno umanitario in Somalia. In risposta ad una recente allerta, secondo la quale alcune parti della Somalia potrebbero affrontare una grave carestia nel 2018, Azione contro la Fame ha esortato la comunità internazionale a fornire assistenza su vasta scala per salvare le vite di bambini gravemente malnutriti e soddisfare le necessità di sopravvivenza delle comunità devastate da un'estrema siccità e da una situazione di costante conflitto.

Somalia: abbiamo superato la soglia d'emergenza

Mentre la Somalia sta vivendo il suo quarto anno di siccità e 3,2 milioni di persone hanno bisogno di aiuti alimentari di emergenza, le squadre di Azione contro la Fame vedono lo stato nutrizionale della popolazione peggiorare di giorno in giorno. Aurélie Férial, capo delle operazioni regionali di Azione contro la Fame in Africa Orientale, ha lanciato un allarme in merito all'aumento dei tassi di malnutrizione e alla mancanza di finanziamenti per la risposta alle emergenze.

Giornata mondiale contro la fame

Oggi, 20 milioni di persone rischiano di morire di fame in Nigeria, Somalia, Yemen e Sud Sudan. 1.4 milioni di bambini sono affetti da malnutrizione acuta grave, la più grave forma di malnutrizione. Eppure questa crisi di notevole entità riesce a mobilitare una risposta all’altezza dell’urgenza.

Somalia: acqua bene vitale

Yareeyo: la storia di una combattente

Yareeyo, 2 anni, aveva tosse e febbre da più di due settimane e non riusciva a mangiare a causa di ulcere alla bocca. Prima di cercare aiuto presso il centro di stabilizzazione di Azione contro la Fame a El Barde, sostenuto anche da UK Aid, i suoi genitori, Halimo e Abshir, si erano rivolti ai guaritori tradizionali nel Villaggio di Lawareeg, inutilmente.

Pagine

Abbonamento a RSS - Somalia
"