Un progetto diverso ogni anno - Corsa contro la fameUn progetto diverso ogni anno - Corsa contro la fame

Un progetto diverso ogni anno

Corsa contro la Fame

Ogni anno la Corsa contro la Fame è dedicata ad un Paese diverso, dove Azione contro la Fame Onlus opera per combattere fame e malnutrizione.

2023 - CAMERUN

Il paese focus del 2023 sarà il CAMERUN, un paese che si trova attualmente ad attraversare ben 3 crisi umanitarie.

  • Il nord del paese è afflitto da continui attacchi terroristici che stanno spingendo molte persone a lasciare le proprie case.
  • Al confine Est, il Camerun si trova a gestire milioni di sfollati provenienti dalla Repubblica Centrafricana.
  • Infine tutta l’area anglofona del paese è segnata da una guerra civile permanente che impone, anche in questo caso, soprattutto donne e bambini a lasciare le proprie case e a cadere nell’insicurezza alimentare.

2022 - Madagascar

La Corsa contro la Fame 2022 avrà come paese focus il Madagascar, una nazione di cui si sente spesso parlare come meta turistica, ma non come uno dei paesi più poveri al mondo dove gran parte della popolazione vive con meno di 2 euro al giorno.

Oltre alla povertà, il paese è afflitto da continue catastrofi naturali, intensificate dai cambiamenti climatici, e devastanti epidemie.

2021 - Repubblica Democratica del Congo

Visto che l’emergenza Covid del 2020 ha impedito di affrontare al meglio il progetto nelle sue fasi, abbiamo deciso di proporre anche per il 2021 la Repubblica Democratica del Congo come paese focus, quindi sia il kit didattico che l’attività in classe saranno incentrate su questo paese.

Il tema della fame nel mondo, e le cause che la provocano, sono argomenti trasversali che, nel kit didattico, si legano facilmente a molte discipline scolastiche. Il tema dell’alimentazione è un tema cruciale da affrontare, anche in riferimento ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile mondiale da raggiungere entro il 2030. Il secondo di questo obiettivi è proprio quello di azzerare la fame attraverso la realizzazione di opere di sicurezza alimentare e promuovendo l’agricoltura sostenibile.

La Corsa contro la Fame del 2021 analizzerà la Repubblica Democratica del Congo attraverso lo studio e le testimonianze dei nostri progetti. Decenni di conflitti e di abbandono politico hanno creato nel Paese enormi necessità umanitarie. La Repubblica Democratica del Congo ha quasi il 30% dei bambini sotto i cinque anni affetti da malnutrizione. Senza cure, molti di questi bambini sono destinati a diventare vittime della fame.

2020 - Repubblica Democratica del Congo

La Corsa contro la Fame del 2020 avrebbe dovuto approfondire la Repubblica democratica del Congo, ma l’emergenza Covid-19 che ha costretto a casa milioni di studenti, non permettendo a tutti gli iscritti di approfondire tematiche interessanti legate a questo paese, come ad esempio la carenza d’acqua. Per questo il 2021 approfondirà lo stesso Paese.

2019 - Ciad

La Corsa contro la Fame del 2019 si è concentrata sul bacino del Lago Ciad, una zona particolarmente delicata a causa dei cambiamenti climatici a cui è soggetta e alle tensioni causate dai conflitti nelle zone circostanti.

2018 - Siria e Kurdistan Iracheno

Il focus della Corsa contro la Fame del 2018 è stato l’Iraq, un Paese sconvolto da anni di conflitti che hanno reso la situazione nutrizionale molto grave. Nello specifico, abbiamo parlato dei nostri progetti diretti ai ragazzi che vivono con le loro famiglie nei campi profughi vicino a Mosul.

2017 - Etiopia

Nel 2017 abbiamo approfondito la conoscenza dei problemi di fame e malnutrizione in Etiopia e in paesi africani come il Senegal, Mauritania, Mali, Sud Sudan. Lì, 1,5 milioni di bambini soffrono di malnutrizione acuta grave, che significa che a causa di siccità ed altri fattori si trovano a non aver più cibo da un giorno all’altro.

2016 - Haiti e America Centrale

Nel 2016 ci siamo soffermati sulla situazione ad Haiti dove, come in altri paesi dell’America centrale, i disastri naturali legati ai cambiamenti climatici sono aumentati in modo significativo nel corso degli ultimi trent’anni. Questi sviluppi hanno aumentato la vulnerabilità delle popolazioni aggravandone lo stato di salute dei più deboli, spesso bambini.

2015 - Burkina Faso e il Sahel Africano

Nel 2015 abbiamo tratto spunto dalla situazione in Burkina Faso dove i progetti di Azione contro la Fame, oltre a garantire nutrizione, salute e igiene, hanno permesso alle popolazioni locali di avere accesso ad acqua potabile e maggiore autonomia nella produzione di cibo.

CONTATTI

Condividi su
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

RIMANI INFORMATO​

Ricevi le storie, gli approfondimenti e le notizie sui progetti dal campo e le iniziative contro la fame.

Nome completo*
Hidden
Informazioni da fornire, ex art. 13, GDPR
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
L’91% delle donazioni
vanno ai programmi
sul campo