Foto: Guy Calaf

Stagione della fame in Sahel

Ogni anno la stagione della fame si ripete nel Sahel tra giugno e settembre, minacciando la vita di migliaia di bambini. Quest'anno tutte le segnalazioni sono salite alle stelle: si teme una siccità  ancora peggiore di quella del 2012, quando c'è stata una delle più grandi crisi alimentari degli ultimi anni. 

A novembre 2017 abbiamo lanciato l'allarme. Le immagini satellitari e i dati raccolti sul campo non lasciavano spazio a dubbi: i pascoli si sarebbero esauriti rapidamente e questo avrebbe prolungato la stagione della fame da tre a sei mesi, un duro colpo per i Paesi più poveri del mondo. 

Le Nazioni Unite lo hanno appena confermato: cinque milioni di persone hanno già bisogno di aiuti alimentari di emergenza nel Sahel

La stagione della fame si verifica quando le riserve alimentari del raccolto precedente sono esaurite. I prezzi salgono. I più colpiti sono, come sempre, i bambini di età inferiore ai cinque anni.

Azione contro la Fame ha avviato una risposta di emergenza nella regione, ma mancano i fondi per raggiungere tutte le persone che ne hanno bisogno.  Abbiamo bisogno del tuo aiuto per evitare il peggio.  

Tag
"