Trasparenza e bilancio Azione contro la FameTrasparenza e bilancio Azione contro la Fame

Trasparenza e bilancio

Trasparenza, bilancio e documenti

Anche nel 2020, come in tutti gli ultimi tre anni, è continuato a crescere il numero di persone che soffrono la fame nel mondo; l’ultimo dato aggiornato ci dice che sono 811 milioni le persone che hanno quindi bisogno di aiuto.

Per ogni euro che abbiamo speso, 91 cent sono stati destinati ai progetti sul campo e 9 a raccolta fondi, comunicazione e spese di gestione. Le maggiori entrate e le minori spese di gestione ci hanno consentito di assistere oltre 25 milioni di persone di espandere le nostre operazioni in tutto il mondo.

In questo contesto, resta fondamentale il lavoro del nostro network internazionale che con i suoi progetti di nutrizione, sicurezza alimentare, acqua e igiene, prevenzione dei disastri e intervento nelle emergenze continua a soddisfare le crescenti esigenze dei più vulnerabili. Non a caso, il Piano Strategico Internazionale 2016-2020 prevede uno sviluppo ulteriore dei progetti sul campo e, di conseguenza, l’individuazione di nuove risorse utili per sostenere i programmi.

La sede italiana di Azione contro la Fame continua il suo duplice compito di intercettare nuove risorse utili per sostenere l’azione umanitaria e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle cause, sulle conseguenze e sulle soluzioni a fame e malnutrizione infantile.

Nel 2020, grazie al prezioso contributo di migliaia di individui, aziende, scuole e ristoranti, Azione contro la Fame ha raccolto, in Italia, oltre 1,2 milioni di euro. Con i fondi raccolti è stato possibile, tra le tante attività, realizzare programmi di educazione alla cittadinanza per 20.600 studenti delle scuole italiane e continuare a sostenere un programma di sostegno nutrizionale e accompagnamento psico-sociale ad Antananarivo, in Madagascar, che ha coinvolto migliaia di bambini e di mamme, oltre a formare 78 operatori di comunità.

A livello globale, gli 820 progetti realizzati dal network internazionale (in crescita rispetto ai 654 dell’anno precedente) hanno raggiunto, complessivamente, 25 milioni di persone in quasi 50 Paesi, e hanno consentito all’organizzazione di rispondere efficacemente a ben 66 emergenze.

Nel 2020, l’organizzazione ha inoltre condotto 73 progetti di ricerca in diversi paesi del mondo e promosso nuovi metodi per utilizzare la tecnologia degli smartphone nella diagnosi della malnutrizione acuta.

Tutto ciò è possibile grazie all’impegno di uno staff globale di oltre 8.300 operatori ma, soprattutto, dal supporto offerto dai nostri sostenitori, che da sempre sono al nostro fianco per combattere la fame e la malnutrizione infantile.

International Annual Report 2020 (in inglese)

Condividi su
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

RIMANI INFORMATO​

Ricevi le storie, gli approfondimenti e le notizie sui progetti dal campo e le iniziative contro la fame.

Nome completo*
Hidden
Informazioni da fornire, ex art. 13, GDPR
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
L’91% delle donazioni
vanno ai programmi
sul campo