PS_ER_2017_LysArango-105PS_ER_2017_LysArango-105

Territori Palestinesi Occupati

GLOBAL HUNGER INDEX
Non disponibile
Popolazione
4.7 milioni
Il nostro team
51
Beneficiari
168354

La Cisgiordania e Gaza sono territori palestinesi sotto il controllo di Israele dalla guerra dei sei giorni del 1967. Le tensioni politiche di lunga data tra Israele e Palestina su queste regioni contese – tra cui Gerusalemme Est – vanno avanti da decenno e il risultato finale è un’instabilità politica cronica e gravi restrizioni commerciali, che hanno avuto effetti devastanti sui mezzi di sostentamento locali, sulle opportunità economiche, sulle condizioni igienico-sanitarie e sul consumo alimentare delle famiglie, rendendo la vita ancora più precaria per una popolazione già a rischio.

Il 2017 ha segnato il 50 ° anniversario dell’occupazione israeliana e il decimo anniversario del blocco della striscia di GazaLa mancanza di pace e riconciliazione nell’orizzonte politico, insieme al significativo calo del sostegno dei donatori negli ultimi anni, ha portato a una situazione insostenibile in Cisgiordania e a Gaza. La situazione rimane altamente instabile, con il blocco di terra, aria e mare che sta entrando nel suo undicesimo anno, soffocando efficacemente tutte le opportunità di lavoro e costringendo quasi un milione di palestinesi alla dipendenza dagli aiuti alimentari.

Con tre anni e mezzo trascorsi dalle ostilità del 2014 che hanno provocato distruzione e perdita di vite umane, 2.500 famiglie di rifugiati palestinesi rimangono sfollate e 50.000 case sono ancora in attesa di essere riparate.

Il 2017 è stato contrassegnato da numerose restrizioni nell’accesso alle nostre zone di lavoro e attività concrete, ma i nostri team sul terreno, in coordinamento con i nostri partner locali, sono stati in grado di superarli efficacemente. I nostri obiettivi nella regione sono triplici: migliorare la copertura dei bisogni fondamentali (acqua, servizi igienico-sanitari, alimentazione) per i più vulnerabili, migliorare le condizioni economiche aiutando a ripristinare le relazioni tra commercianti e produttori israeliani e palestinesi e facilitare il cambiamento delle politiche a sostegno degli obiettivi umanitari .

Azione contro la Fame ha attuato programmi umanitari nei territori palestinesi dal 2002, affrontando i bisogni in Cisgiordania e Gaza relativi a mezzi di sussistenza, opportunità di reddito,accesso all’acqua e alle strutture igienico-sanitarie e supporto nutrizionale. I nostri team hanno lavorato per migliorare l’accesso all’acqua pulita e rafforzare i servizi igienici domestici per prevenire la diffusione di malattie trasmesse dall’acqua. Abbiamo anche costruito e riabilitato condutture e punti d’acqua, affrontato il fabbisogno idrico dei pastori e del loro bestiame, e realizzato campagne pubbliche per educare le donne e gli studenti sull’uso efficiente dell’acqua e sulle pratiche igieniche più efficaci.

RIMANI INFORMATO​

Ricevi le storie, gli approfondimenti e le notizie sui progetti dal campo e le iniziative contro la fame.

Nome completo*
Hidden
Informazioni da fornire, ex art. 13, GDPR
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
L’91% delle donazioni
vanno ai programmi
sul campo