UA_OTH_2015_AcfUkraine_03UA_OTH_2015_AcfUkraine_03

Ucraina

GLOBAL HUNGER INDEX
Basso
Popolazione
42.500.000
Il nostro team
6
Beneficiari
15797

Quasi quattro anni dopo l’inizio del conflitto, non sono stati fatti progressi verso una soluzione politica pratica, l’insicurezza alimentare si sta deteriorando ulteriormente con il passare dei giorni e 4 milioni di persone hanno bisogno di aiuti umanitari.

Nel 2017, i movimenti della popolazione hanno coinvolto quasi 1 milione di persone, la maggior parte costituita da anziani o persone con disabilità. Le ONG si trovano davanti a un accesso limitato a causa delle precarie condizioni di sicurezza, ma anche di vincoli legali, embarghi commerciali, un numero limitato di forniture e finanziamenti sempre più limitati.

Inoltre, l’impatto psicologico sui civili è disastroso, con oltre 2 milioni di persone che attualmente necessitano di assistenza medica.

Presenti dal 2014, ci ritiriamo dall’Ucraina durante il primo semestre del 2018. Al fine di ritirarci garantendo la continuità delle nostre azioni, abbiamo implementato il nostro ultimo progetto attraverso un consorzio di ONG. Nelle aree sotto il controllo del governo, il sostegno alle persone traumatizzate dai conflitti è stato dato da psichiatri e assistenti sociali. Abbiamo anche contribuito a soddisfare i bisogni delle persone più vulnerabili per coprire i loro prodotti alimentari, medici e di igiene. Anche nelle aree sotto il controllo governativo, i nostri team hanno prestato assistenza in materia di acqua, servizi igienico-sanitari e prodotti per l’igiene, oltre a fornire supporto tecnico e materiale alle comunità con reti di approvvigionamento idrico danneggiate. Infine, con il supporto di altre organizzazioni, siamo stati coinvolti in attività di advocacy in modo che i diritti umani internazionali siano rispettati

RIMANI INFORMATO​

Ricevi le storie, gli approfondimenti e le notizie sui progetti dal campo e le iniziative contro la fame.

Nome completo*
Hidden
Informazioni da fornire, ex art. 13, GDPR
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
L’91% delle donazioni
vanno ai programmi
sul campo