“Un sorriso per l’Ucraina”: 130.000 euro raccolti in favore delle persone colpite dal conflitto, grazie alla campagna di Azione contro la Fame e Flying Tiger, #TheSmileEffect

20 Luglio 2022

Milano, 20 luglio 2022 – Si è conclusa con successo la maratona di solidarietà promossa da Azione contro la Fame e Flying Tiger Copenaghen, “Un sorriso per l’Ucraina”, lanciata lo scorso 12 maggio e proseguita nel corso del mese di giugno.

Ben 130.000 euro sono stati raccolti, grazie alla generosità di chi ha donato, ricevendo alle casse dei punti vendita Flying Tiger presenti in tutta Italia, le cartoline della felicità #TheSmileEffect, realizzate in edizione limitata, per donare un sorriso e sostenere la popolazione ucraina e le persone che soffrono la fame a causa della guerra.

Azione contro la Fame – organizzazione internazionale leader nella lotta contro la fame e la malnutrizione infantile – sta aiutando oltre mezzo milione di persone, in Ucraina e nei paesi confinanti, come Polonia, Romania e Moldavia. Tra i beneficiari degli interventi ci sono civili che si trovano ancora sui luoghi del conflitto, sfollati in movimento, rifugiati nei campi di accoglienza, comunità locali ospitanti e partner locali.

Sin dalle prime settimane del conflitto, le équipe di Azione contro la Fame si sono adoperate per fornire cibo, acqua e assistenza sanitaria, sostenendo anche le organizzazioni locali presenti sul territorio, alle prese con enormi flussi di persone in fuga dalla guerra.

L’intervento sul campo beneficerà anche della grande maratona della solidarietà “Un sorriso per l’Ucraina”, realizzata in collaborazione con Flying Tiger, che contribuirà a sostenere la consegna di razioni di cibo a bambini e famiglie in difficoltà, di kit igienici e beni di prima necessità, le attività di supporto psicologico e di accesso all’acqua, le cliniche mobili che Azione contro la Fame ha messo in campo ad integrazione dell’assistenza offerta dagli ospedali.

Sono più di 10 milioni le persone sfollate a causa del conflitto, di cui 8,7 milioni quelle che hanno lasciato l’Ucraina in cerca di riparo in altri paesi (UNHCR 2022). Nel complesso, le persone che necessitano di aiuto umanitario, in Ucraina e nei paesi vicini, raggiungono la cifra di 18 milioni. Si tratta di numeri enormi, destinati a crescere, mentre ancora non si vede via d’uscita da un conflitto i cui effetti su povertà e insicurezza alimentare si stanno rapidamente propagando ben oltre i confini europei.

La guerra in corso in Ucraina, infatti, è un moltiplicatore dell’insicurezza alimentare nel mondo, e rischia di innescare una crisi alimentare globale, dato l’incremento senza precedenti dei prezzi relativi ai beni di prima necessità (soprattutto del grano), dei prezzi dell’energia e dei costi degli aiuti umanitari, con impatti rilevanti in tante aree già vulnerabili in Nord Africa, Africa Subsahariana, Medio Oriente e Asia.

Anche per questo, i fondi raccolti grazie all’iniziativa congiunta di Azione contro la Fame e Flying Tiger, andranno a sostenere le persone colpite sia direttamente che indirettamente dal conflitto in Ucraina: nei territori teatro di guerra, e nelle comunità più vulnerabili di molti altri paesi, dove Azione contro la Fame è presente con i suoi operatori sul campo.

“Ringraziamo Flying Tiger che dal 2016 sostiene i nostri progetti con iniziative dedicate, contribuendo a realizzare un mondo libero dalla fame. Un obiettivo ambizioso che Azione contro la Fame persegue da 40 anni, con interventi umanitari sul campo, così come stiamo facendo in Ucraina, ed agendo contestualmente sulle cause strutturali della fame e della malnutrizione infantile: conflitti, disuguaglianze, crisi climatica – commenta Simone Garroni, Direttore generale dell’organizzazione in Italiasostenere le popolazioni più vulnerabili, infatti, non basta. Se vogliamo raggiungere l’obiettivo ‘Fame Zero’ è necessario l’impegno della comunità internazionale a rimuoverne le cause, a cominciare dal conflitto in corso, e dall’uso strumentale della fame come arma di guerra”.

“Un grande risultato quello raggiunto con questa nuova operazione di Azione contro la Fame in partnership con Flying Tiger Copenhagen – ha commentato Gabriele Traversi, Marketing Manager presso Flying Tiger Copenhagen – una dimostrazione tangibile che i nostri clienti accolgono con impegno solidale e sincero questo tipo di iniziative e sono pronti a donare per aiutare chi ha più bisogno”.

Condividi su
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

RIMANI INFORMATO​

Ricevi le storie, gli approfondimenti e le notizie sui progetti dal campo e le iniziative contro la fame.

Nome completo*
Hidden
Informazioni da fornire, ex art. 13, GDPR
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
L’91% delle donazioni
vanno ai programmi
sul campo