news | Blog Categories | Azione contro la Fame - Page 2

news

Gaza: a rischio di collasso i servizi di base

Il conflitto in corso tra Israele e i gruppi armati palestinesi, a Gaza, sta determinando il danneggiamento o, addirittura, la distruzione di strutture che erogano servizi di base, come ospedali, strade, impianti di desalinizzazione e scuole.

Escalation di violenze mette a rischio servizi essenziali da cui dipendono migliaia di vulnerabili

Azione contro la Fame esprime la sua preoccupazione per l’attuale escalation di violenze in Israele e nei Territori Palestinesi Occupati, che ha provocato, dallo scorso 10 maggio, la morte di 59 persone, compresi 15 bambini. La violenza è aumentata a Gerusalemme e, in particolare, nella “Città Vecchia”, intorno alla moschea di Al-Aqsa e anche nell'area di Sheikh Jarrah (Gerusalemme Est), dove quattro famiglie palestinesi sono a rischio imminente di sgombero forzato.

"La fame è piaga attuale" Il nostro appello: una road map per raggiungere obiettivi 2030

“La pubblicazione del ‘Rapporto globale sulle crisi alimentari’ (Global Report on Food Crisis, ndr), curato dal Global Network Against Food Crises e presentato oggi, certifica ancora un volta un aumento dei livelli di insicurezza alimentare e conferma purtroppo la fame come una piaga contemporanea legata alla combinazione perversa di conflitti, effetti dei cambiamenti climatici, diseguaglianze socioeconomiche e, di recente, l’impatto socio-economico del Covid-19”.

In India il covid impatta sull'accesso al cibo da parte dei più vulnerabili

È sempre più necessario sostenere anche le persone che hanno subito uno shock emotivo e supportare con la fornitura di dispositivi di protezione individuale gli operatori sanitari del Governo impegnati in prima linea

I top chef in campo contro il consumo di acqua contaminata in Africa

Carlo Cracco, Claudio Sadler, Cristina Bowerman, Cesare Battisti, Tommaso Arrigoni, Elio Sironi, Giancarlo Morelli e Stefano Callegaro, vincitore di MasterChef 4. Sono alcuni tra gli chef più amati dal grande pubblico che hanno aderito all’iniziativa “Water of Africa”.

Collage-chef

Il Presidente del Parlamento Europeo Sassoli: "in milioni costretti a bere acqua contaminata"

 “Nessuno di noi berrebbe quest’acqua, nessuno di noi darebbe ai nostri figli questa bottiglietta. Eppure, in Africa, milioni di persone e di bambini sono costretti a farlo. L’acqua in alcune parti del mondo continua ad essere ancora il bene più prezioso”. 

Inizia così il messaggio inviato dal presidente Parlamento europeo, David Sassoli, per commentare l’iniziativa “Water of Africa” partita il 22 marzo in occasione della Giornata mondiale dell’acqua con il patrocinio di Regione Lombardia.

Una "Candid" per denunciare il legame tra acqua contaminata e malnutrizione infantile

È contaminata: può contenere batteri, parassiti e virus. È l’acqua che mai nessuno si azzarderebbe neanche a sorseggiare. Eppure, nell’Africa Subsahariana 319 milioni di persone, ogni giorno, non hanno un’alternativa.

Siria, 10 anni di conflitto: 6 persone su 10 faticano a sfamarsi. Donne decisive per la fine della crisi

13,4 milioni di persone hanno bisogno di aiuti umanitari; il doppio rispetto al dato del 2011. 9,3 milioni vivono una condizione di insicurezza alimentare. Altri 2,2 milioni ne sono già a rischio. Il prezzo dei generi alimentari di base (riso, pane, grano, lenticchie, zucchero e olio) è aumentato del 250%. 6,1 milioni di persone sono sfollate e in cinque milioni sono fuggiti dal Paese. Più del 90% dei rifugiati si trova nei Paesi vicini (Turchia, Libano, Giordania, Iraq).

Rischiano di più la fame ma sono l’arma per combatterla. Le donne possono guidare il cambiamento

Alessandra Favilli, Maurizia Iachino, Giorgina Gallo (cda di Azione contro la Fame): “Non si tratta di una questione ideologica ma di una constatazione fortemente pragmatica”

 

In occasione della “Giornata internazionale dei diritti della donna”, in programma lunedì 8 marzo, Azione contro la Fame riaccende i riflettori sulle enormi disparità che le donne sono costrette ad affrontare, oggi, in tutto il mondo e sulle conseguenze anche in termini di fame e malnutrizione.

4 vantaggi della parità di genere nella lotta alla fame

8 marzo: Giornata internazionale dei diritti della donna. Un’occasione per ricordare quanto una parità sempre più compiuta possa rappresentare un’arma per combattere la fame e la malnutrizione nel mondo.

Che cos’è la parità di genere?

Pagine

Abbonamento a RSS - news
"