fbpx news | Blog Categories | Azione contro la Fame - Page 2

news

Challenge contro la Fame: l'esperienza di Sonia

Devo essere onesta, nella mia vita, professionale (e questo è prevedibile) ma devo dire anche in circostanze personali, sono solita ricevere molti NO.

Questi NO hanno fatto di me una persona, benché solare e socialmente aperta al prossimo, per certi versi anche una persona chiusa, che tiene il proprio per sé, perché nella cause in cui crede non riesce a trovare corrispondenza negli altri.

Zimbabwe: i centri di quarantena diventano focolai di COVID19

Nel Paese sono stati segnalati elevati livelli di contagio a causa delle notevoli lacune in termini di accesso all’acqua, igiene e meccanismi di protezione e controllo delle infezioni.

All’interno dei centri di quarantena in Zimbabwe stanno nascendo dei veri e propri focolai di coronavirus. Sono stati, infatti, segnalati elevati livelli di contagio a causa delle notevoli lacune in termini di accesso all’acqua, igiene, servizi igienici e meccanismi di protezione e controllo delle infezioni. 

America Latina: entro il 2030, 29 milioni di nuovi poveri

Azione contro la Fame avverte che la crisi economica connessa all’emergenza-coronavirus inciderà, inevitabilmente, sulla sicurezza alimentare di milioni di persone in America Latina. 

Cresce la fame nel mondo, obiettivo "ZERO" per il 2030 rischia di saltare

SOFI 2020: per il quarto anno consecutivo la fame cresce in tutto il mondo: l'obiettivo ZERO HUNGER dell'agenda 2030 rischia di saltare.

Il rischio è che il numero di persone affamate aumenti fino al miliardo a causa del COVID19: gli effetti del virus quest’anno rischiano di trascinare verso la fame fino a 132 milioni di persone

Giornata Mondiale della Popolazione: quasi un miliardo di persone rischiano la fame

Il report di Azione contro la Fame: "Se non si interviene subito, quasi un miliardo di persone soffriranno la fame dopo la pandemia"

Il documento indica tre aree di intervento per far fronte agli effetti della pandemia sulle aree piĂą vulnerabili al mondo


 

COVID19: in Pakistan e Afghanistan, emergenza sanitaria e crisi alimentare

A causa delle misure di blocco, l’aumento dei prezzi aggrava ulteriormente l’accesso al cibo delle famiglie vulnerabili che già vivono al di sotto della soglia di povertà

 

Azione contro la Fame esprime la sua preoccupazione per la minaccia della fame, aggravata dalla pandemia di Covid-19, che incombe sulle popolazioni vulnerabili di Afghanistan e Pakistan già indebolite da conflitti, cambiamenti climatici e povertà. 

Siria: 9 milioni di persone vivono in condizione di insicurezza alimentare

In occasione della quarta Conferenza di Bruxelles sul tema “Sostenere il futuro della Siria e della sua regione”, presieduta ieri da Unione Europea e Nazioni Unite, Azione contro la Fame lancia un appello alla comunità internazionale. L’organizzazione ribadisce che la situazione in Siria, al decimo anno di conflitto, resta critica: oltre ai gravi bisogni umanitari, è infatti necessario rispondere alla crisi sanitaria determinata dalla pandemia di Covid-19.

Partecipa alla Gazzetta Marathone con Azione contro la Fame!

Sport (sicuro) e lotta alla fame ancora insieme. 

Azione contro la Fame ha aderito alla Gazzetta MarathOne, il grande evento collettivo - targato Gazzetta dello Sport - che unisce attività fisica e solidarietà. 

Azione contro la Fame condanna il rapimento di uno dei suoi operatori nello stato del Borno

Azione contro la Fame condanna, con la massima fermezza, il rapimento del nostro operatore Ishaiku Yakubu e chiede con urgenza la sua liberazione.

Nel giugno 2020, Ishaiku Yakubu è stato rapito da un gruppo armato non statale insieme ad altri quattro operatori umanitari di diverse organizzazioni. Siamo estremamente preoccupati ma anche impegnati nell’ottica di garantire che l'ostaggio possa riunirsi rapidamente e in sicurezza alla sua famiglia.

Giornata Mondiale dei rifugiati, loro i primi esclusi dalle risposte alla pandemia

Mentre la pandemia di Covid19 continua a diffondersi in molte aree vulnerabili del mondo, Azione contro la Fame ricorda che le popolazioni rifugiate sono oggi piĂą vulnerabili a causa del virus. In tal senso, gli interventi in loro favore devono essere pienamente integrati nelle risposte sanitarie e socioeconomiche promosse dai singoli Stati.

Pagine

Abbonamento a RSS - news
"