news | Blog Categories | Azione contro la Fame - Page 4

news

I top chef in campo contro il consumo di acqua contaminata in Africa

Carlo Cracco, Claudio Sadler, Cristina Bowerman, Cesare Battisti, Tommaso Arrigoni, Elio Sironi, Giancarlo Morelli e Stefano Callegaro, vincitore di MasterChef 4. Sono alcuni tra gli chef più amati dal grande pubblico che hanno aderito all’iniziativa “Water of Africa”.

Collage-chef

Il Presidente del Parlamento Europeo Sassoli: "in milioni costretti a bere acqua contaminata"

 “Nessuno di noi berrebbe quest’acqua, nessuno di noi darebbe ai nostri figli questa bottiglietta. Eppure, in Africa, milioni di persone e di bambini sono costretti a farlo. L’acqua in alcune parti del mondo continua ad essere ancora il bene più prezioso”. 

Inizia così il messaggio inviato dal presidente Parlamento europeo, David Sassoli, per commentare l’iniziativa “Water of Africa” partita il 22 marzo in occasione della Giornata mondiale dell’acqua con il patrocinio di Regione Lombardia.

Una "Candid" per denunciare il legame tra acqua contaminata e malnutrizione infantile

È contaminata: può contenere batteri, parassiti e virus. È l’acqua che mai nessuno si azzarderebbe neanche a sorseggiare. Eppure, nell’Africa Subsahariana 319 milioni di persone, ogni giorno, non hanno un’alternativa.

Siria, 10 anni di conflitto: 6 persone su 10 faticano a sfamarsi. Donne decisive per la fine della crisi

13,4 milioni di persone hanno bisogno di aiuti umanitari; il doppio rispetto al dato del 2011. 9,3 milioni vivono una condizione di insicurezza alimentare. Altri 2,2 milioni ne sono già a rischio. Il prezzo dei generi alimentari di base (riso, pane, grano, lenticchie, zucchero e olio) è aumentato del 250%. 6,1 milioni di persone sono sfollate e in cinque milioni sono fuggiti dal Paese. Più del 90% dei rifugiati si trova nei Paesi vicini (Turchia, Libano, Giordania, Iraq).

Rischiano di più la fame ma sono l’arma per combatterla. Le donne possono guidare il cambiamento

Alessandra Favilli, Maurizia Iachino, Giorgina Gallo (cda di Azione contro la Fame): “Non si tratta di una questione ideologica ma di una constatazione fortemente pragmatica”

 

In occasione della “Giornata internazionale dei diritti della donna”, in programma lunedì 8 marzo, Azione contro la Fame riaccende i riflettori sulle enormi disparità che le donne sono costrette ad affrontare, oggi, in tutto il mondo e sulle conseguenze anche in termini di fame e malnutrizione.

4 vantaggi della parità di genere nella lotta alla fame

8 marzo: Giornata internazionale dei diritti della donna. Un’occasione per ricordare quanto una parità sempre più compiuta possa rappresentare un’arma per combattere la fame e la malnutrizione nel mondo.

Che cos’è la parità di genere?

Covid-19, le nostre indagini sul campo confermano l’aumento della fame in America Latina

I direttori di Azione contro la Fame in America Centrale, Perù e Colombia evidenziano l’aumento della fame nella regione. Nove famiglie su dieci lottano per nutrirsi adeguatamente nel Corridoio secco. Otto su dieci, in Colombia, non riescono a soddisfare i bisogni primari. In Perù il reddito è diminuito del 33% di media. Questo accade nella terza regione al mondo più colpita dal Covid-19 (oltre 19 milioni di casi).

Il 5x1000 contro la fame: 11.000 persone in Nepal sono ora al sicuro

Grazie a chi in questi anni ha deciso di affidare il proprio 5x1000 ad Azione contro la Fame, 11.000 persone tra le più vulnerabili dei distretti di Nawalpur e Parasi, in Nepal, possono ora provvedere ai bisogni delle loro famiglie.

Attacco in Congo: inaccettabile colpire chi sostiene le comunità più vulnerabili

Azione contro la Fame condanna con forza l’attacco terroristico compiuto oggi tra Goma e Bukavu, nella Repubblica democratica del Congo, nel quale hanno perso la vita l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e uno degli autisti che operano per il World Food Programme.

L’organizzazione, presente nel Paese dal 1996, esprime la sua vicinanza e solidarietà al Governo italiano, alle sue forze dell’ordine e all’Agenzia delle Nazioni Unite e si augura che i feriti possano quanto prima ristabilirsi.

Afghanistan: pandemia e tempeste aggravano l'emergenza umanitaria

Azione contro la Fame avverte del peggioramento delle condizioni vissute dalla popolazione. In 18,4 milioni dipendono dall’assistenza umanitaria; un bambino su due a rischio malnutrizione

Pagine

Abbonamento a RSS - news
"