news | Blog Categories | Azione contro la Fame - Page 42

news

Continua a crescere la Corsa contro la Fame

Un mondo senza fame non solo è possibile, ma è un traguardo che dobbiamo raggiungere tutti insieme: è questo il messaggio che i giovani partecipanti alla Corsa contro la Fame hanno voluto lanciare. L’iniziativa di Azione contro la Fame, nata in Francia nel 1997 e completamente pensata per i ragazzi, si distingue da altre iniziative di raccolta fondi perché chiede un coinvolgimento diretto degli alunni delle scuole, che vengono chiamati a sentirsi parte della soluzione.

Ecuador, la paura dopo il terremoto

Nella provincia di Esmeraldas sono stati costruiti circa 50 rifugi che ogni giorno accolgono sempre più persone spaventate che non sanno dove andare. Girano voci che la scossa peggiore non sia ancora arrivata e in molti credono che ci sia pericolo di uno tsunami.

Perché El Niño aggrava la fame?

El Niño è uno dei fenomeni metereologici più conosciuti ed è spesso associato alle anomalie climatiche in tutto il mondo. Gli episodi riconducibili a El Niño causano importanti fluttuazioni climatiche globali e influenzano le precipitazioni, provocando inondazioni, siccità e cicloni. I disastri provocati hanno spesso conseguenze molto gravi: vittime, danni alle proprietà e alle infrastrutture, insicurezza alimentare, epidemie e scarsità d’acqua.

Curare le ferite invisibili della guerra

Quando si pensa all’assistenza alle vittime di un conflitto, la maggior parte delle persone considera una priorità assicurare cibo, acqua pulita, rifugi e servizi sanitari; e fino a tempi abbastanza recenti le organizzazioni umanitarie sono intervenute soprattutto sui bisogni fisici urgenti delle vittime di un conflitto o di un disastro naturale. Ma per alleviare la sofferenza l’intervento umanitario dovrebbe includere l’attenzione alla salute mentale oltre che a quella fisica.

In Kenia sapere è potere, la storia di Pauline

Tutte le madri hanno in comune il desiderio di volere il meglio per i propri bambini. Il percorso per realizzare in pieno il proprio potenziale e i propri sogni comincia senza dubbio con una buona nutrizione – a prescindere da dove siano nati.

Le paure di una mamma in attesa

“Ho paura… di tutto” dice Khounav, 29 anni, mamma e rifugiata siriana. “Ho sempre incubi. È come se fossi incinta per la prima volta. So che può suonare strano, ma qui mi sento persa, come se avessi dimenticato tutto. Ho un bisogno disperato di consigli”.

La vita di Nathiya e della sua famiglia in India

Sua figlia più grande ha 28 mesi e soffre di malnutrizione acuta moderata, quindi Nathiya deve fare molta attenzione a preparare il suo cibo, mentre l’altra sua figlia ha solo sei mesi e viene allattata esclusivamente al seno. Azione contro la Fame sta aiutando la giovane madre a prendersi cura di entrambe le sue figlie.

La storia di Marie Sesay

“Sono una mamma leader, una delle mamme formate da Azione contro la Fame per diffondere la conoscenza delle buone pratiche di alimentazione per i bambini e i neonati tra le mamme e le donne della mia comunità” ci dice subito Marie Sesay, 76 anni. Marie, conosciuta da tutti come Mama Marie, vive nella comunità Sunshine, in una valle a ovest di Freetown, in Sierra Leone. Ha 4 figli, 18 nipoti e 2 pronipoti, ma questi non vivono con lei. Inoltre si prende cura di altri 5 bambini orfani o abbandonati, dai 13 anni ai 9 mesi.

I progetti per mamme e bambini in Mauritania

Scarsità di piogge, gravi mancanze nella produzione agricola e difficoltà di accedere a scorte alimentari di base hanno fatto schizzare il tasso di malnutrizione del Guidimakha, in Mauritania, alle stelle. Per molte mamme, sopravvivere è una lotta quotidiana. In collaborazione con il Dipartimento per lo Sviluppo Internazionale UK (DFID) e la Direzione generale per gli Aiuti umanitari e la protezione civile (ECHO) dell’Unione Europea, stiamo aiutando le mamme della regione a contrastare la malnutrizione.

“Anche un solo bambino può fare la differenza”

Il 25 aprile 2015 un terribile sisma di magnitudo 7.8 ha sconvolto il Nepal provocando più di 8.000 vittime. Azione contro la Fame, che lavora nel Paese dal 2011, ha da subito messo in campo progetti per far fronte all’emergenza.

Pagine

Abbonamento a RSS - news
"