Territori Palestinesi Occupati: il cessate il fuoco tra Israele e i gruppi palestinesi | Azione contro la Fame
Cessate il fuoco Territori Palestinesi Occupati

Territori Palestinesi Occupati: il cessate il fuoco tra Israele e i gruppi palestinesi

Azione contro la Fame accoglie con favore il cessate il fuoco tra Israele e i gruppi palestinesi a Gaza annunciato nella giornata di ieri (20 maggio). Adesso è fondamentale che il cessate il fuoco sia sostenuto, così da permettere alle organizzazioni umanitarie di accedere alle persone che hanno bisogno di aiuto, di rispondere ai bisogni urgenti e di alleviare le sofferenze dei civili a Gaza, con particolare riferimento ai bambini.

Anche se non √® stato ancora possibile valutare con precisione i danni, a causa delle ostilit√† e della mancanza di accesso umanitario, abbiamo assistito all'impatto sui nostri programmi e sui nostri colleghi. √ą gi√† chiaro che sar√† necessario un sostegno a lungo termine a Gaza. L'impegno della comunit√† internazionale sar√† cruciale. Mentre risponderemo ai bisogni umanitari immediati, non dovremo dimenticare le conseguenze a lungo termine che questo conflitto avr√† sull'accesso alla salute e ad altri servizi di base.

Azione contro la Fame intensificherà il suo lavoro a Gaza, mantenendo l'impegno teso a proteggere e a rispondere ai bisogni delle persone in tutti i Territori Palestinesi Occupati. La nostra risposta immediata a Gaza si concentrerà sulla necessità di garantire l'accesso all'acqua sicura e pulita e ai servizi igienici e sanitari. Forniremo anche supporto alle persone per migliorare la loro sicurezza alimentare e i mezzi di sussistenza.

Mentre a Gaza è stato concordato un cessate il fuoco, non dobbiamo dimenticare la situazione in Cisgiordania, compresa Gerusalemme Est. Dobbiamo arrestare i cicli di violenza e affrontare le cause profonde del conflitto nella regione. Azione contro la Fame chiede alla comunità internazionale di continuare a lavorare con tutte le parti per trovare una soluzione equa che permetta a tutti di vivere in pace e dignità.

 

Aiutaci anche tu
a ricostruire
Tag
"