UN TEAM D'EMERGENZA A LAVORO IN SUD SUDAN | Azione contro la Fame
Foto: Andrew Parsons, i-Images

UN TEAM D'EMERGENZA A LAVORO IN SUD SUDAN

Nel mese di Aprile, ad oltre un anno dall'inizio del conflitto in Sud Sudan, il team d'emergenza di Azione contro la Fame è stato inviato ad operare con le comunità locali a Jonglei, uno degli stati più colpiti dai combattimenti. Dopo una rapid needs assesment (una "valutazione rapida dei bisogni" che viene effettuata con precise modalità per riuscire in poco tempo ad avere una analisi puntuale) avvenuta con il supporto di più agenzie, il gruppo di lavoro condotto dall'UN-OCHA (l'Ufficio per gli Affari Umanitari delle Nazioni Unite) insieme con la task force per la risposta rapida dei cluster e dei partner attivi per la nutrizione, hanno deciso di inviare il nostro team nella lontana città di Old Fangak della contea di Fangak. Dopo che la popolazione è fuggita dalla regione a causa di un aumento degli scontri nel New Fangak e nel Malakal, Azione contro la Fame è andata a supporto di una ONG sud-sudanese, Hold the Child, con un incremento dei servizi di nutrizione d'emergenza.

Una volta raggiunta Old Fangak abbiamo incontrato gli attori locali, valutato i punti di accesso e realizzato analisi in quattordici villaggi nelle vicinanze della città di Old Fangak, iniziando con quelle più remote e diffcili da raggiugere. In quelle aree (Chotbora, Mulkic, Galam, Wangchot, Tegauth e Wangmok), abbiamo riscontrato che fra i 681 bambini sotto i 5 anni presi in esame, il 15,7 % era affetto da malnutrizione acuta o wasting, con evidenti bisogni di trattamenti nutrizionali e di interveti mirati a colpire le cause sottostanti la malnutrizione, come le pratiche di igiene.

Grazie ai fondi del OFDA (Office of US Foreign Disaster Assistance) abbiamo lanciato una operazione d'emergenza multisettoriale per fare in modo che le popolazioni più vulnerabili fossero raggiunte e che il raggio d'azione di Hold the Child e delle sue attività sulla nutrizione potessero espandersi ai villaggi considerati maggiormente bisognosi.

Fino ad oggi abbiamo attuato tre programmi di terapia ambulatoriale e trattato centinaia di bambini affetti da malnutrizione. Abbiamo fornito anche sessioni di consulenza individuale ad oltre 500 donne incinte o con bambini piccoli e dato assistenza a bambini di età compresa fra i sei mesi e i due anni. 

A Giugno abbiamo realizzato altre analisi a Toch, un'area a Sud Ovest di Old Fangak senza alcun programma di nutrizione. Hold the Child realizzerà un programma di terapia ambulatoriale con il supporto tecnico del nostro team.

Nel solo 2014, Azione contro la Fame ha fornito in Sud Sudan trattamenti salva-vita ad oltre 25.000 persone, ma le sfide che dobbiamo superare in questo paese sono ancora tante.

 

Tag

La tua donazione mensile può salvare la vita!

"