Sud Sudan

@AndrewParsons
Global Hunger Index: 
Allarmante
Popolazione 
11.7 milioni
Il nostro team 
314 Il nostro team
Beneficiari 
313 250 Beneficiari

Nel luglio 2011, il Sud Sudan ha ottenuto l'indipendenza dalla Repubblica del Sudan ed √® diventato il paese pi√Ļ giovane del mondo.¬†Ha vaste riserve petrolifere e comprende una delle pi√Ļ ricche aree agricole dell'Africa, nonostante abbia lottato per oltre due decenni con la guerra e la povert√† estrema.

Sebbene la sua indipendenza sia stata celebrata in tutto il mondo con grande speranza, il Sud Sudan è disperatamente sottosviluppato, con pochissime infrastrutture di base per l'istruzione, sistemi sanitari, acqua sicura, mercati funzionanti o strade asfaltate. Circa l'80% della popolazione vive in aree rurali e fa affidamento sull'allevamento di bestiame e di sussistenza per sopravvivere. Il Sud Sudan è precipitato in una vera e propria guerra civile nel dicembre 2013, dopo le tensioni scoppiate tra il governo e le forze di opposizione. Il fragile Paese è stato inghiottito da una grave crisi umanitaria: due milioni di persone sono fuggite nei paesi vicini come profughi e 1,9 milioni di persone sono state sfollate internamente. 

Il conflitto in corso, aggravato dai deficit delle coltivazioni, dalla carenza di alimenti base e da piogge inadeguate, ha contribuito a livelli senza precedenti di fame e malnutrizione acuta. Nel febbraio 2017, la carestia è stata ufficialmente dichiarata in due contee in Unity State, con 100.000 a rischio. Il 45,2 per cento del paese ha sofferto di insicurezza alimentare acuta a livelli di crisi o peggio. Un'impennata di assistenza ha evitato la carestia, ma l'emergenza della fame è peggiorata. La malnutrizione acuta è aumentata in tutto il Sud Sudan, raggiungendo livelli critici in diverse aree. Azione contro la Fame ha condotto indagini di metà anno che indicano emergenze nutrizionali critiche in Aweil East, nel nord di Bahr el Ghazal, Warrap e Fangak.

La stagione magra √® cominciata all'inizio del 2017, aumentando l'insicurezza alimentare e minacciando i pi√Ļ vulnerabili.¬†Ostacoli burocratici, saccheggi e attacchi agli operatori umanitari hanno ostacolato l'assistenza e la consegna del programma.¬†Oggi, 6 milioni di persone - pi√Ļ della met√† della popolazione del paese - richiedono urgentemente assistenza alimentare per soddisfare i loro bisogni di sopravvivenza di base e almeno 45.000 persone nelle zone di conflitto si trovano ad affrontare condizioni di carestia.¬†

Azione contr la Fame ha avviato le operazioni nel Sud Sudan nel 1985. Attualmente stiamo affrontando le urgenti necessità umanitarie delle popolazioni di quattro stati: Jonglei, Northern Bahr el Ghazal, Warrap e Central Equatoria (Juba).

Nell'ultimo anno, Azione contro la Fame ha raggiunto 313.250 persone in tutto il Sud Sudan. Operiamo da lungo tempo a Jonglei, nel nord di Bahr el Ghazal e a Warrap, e le nostre squadre di emergenza sono state schierate per fornire assistenza negli Stati del Nilo Superiore, dei laghi, di Unity ed Equatoria (centrale e occidentale). Abbiamo anche lanciato programmi di nutrizione di emergenza in otto nuovi siti per fornire cure salvavita ai bambini gravemente malnutriti. 

I nostri team di emergenza multisettoriali specializzati sono stati impiegati pi√Ļ volte negli ultimi 12 mesi per sostenere le valutazioni di emergenza e fornire assistenza salvavita alle comunit√† nelle aree del Sud Sudan in caso di necessit√† urgente, ma con scarso accesso all'aiuto.¬†

La tua donazione mensile può salvare la vita!

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre aggiornato

149.166
Persone che hanno avuto accesso ad acqua potabile e servizi igienici 
108.415
Persone che hanno ricevuto supporto nutrizionale 
55.669
Persone aiutate a migliorare le proprie capacità di sostentamento
"