news | Blog Categories | Azione contro la Fame - Page 41

news

Un nuovo anno per estirpare la malnutrizione

Gennaio segna l’inizio di un’opportunità storica per il mondo: mettere fine alla fame nel mondo e alla malnutrizione infantile entro il 2030.

Investire nel cambiamento in Uganda

Circa venti anni fa, il nord dell’Uganda era una zona di guerra, sconvolta da un violento conflitto tra l’Esercito di resistenza del Signore (LRA) e il governo che ha costretto più di un milione di persone a fuggire dalle proprie case. Nell’agosto 2006 il governo e l’esercito ribelle si sono accordati per mettere fine alle ostilità e la LRA ha lasciato il Paese, permettendo alle persone di tornare ai propri villaggi.

Un nuovo progetto contro la fame in Cambogia

Per Azione contro la Fame, il 2015 si è chiuso con una notizia molto bella: il 22 dicembre è ufficialmente partito un programma pilota in Cambogia per aumentare la capacità delle comunità locali di gestire il problema della fame e della malnutrizione.

Lavorare con ACF è un'avventura

Mi chiamo Tommy Morris Mundeh, Program Manager nel settore Acqua e Igiene nella regione di Kambia, in Sierra Leone. Lavorare con Azione contro la Fame, per me, è un'avventura. La considero tale perché è una esperienza coraggiosa e piena di sfide. Essendo la promozione dell'igiene uno dei principali strumenti adoperati in tutta la nazione proprio contro il virus, il programma Acqua e Igiene ha contribuito enormemente, all'interno del distretto, alla lotta contro l'Ebola.

ETIOPIA: El Niño, una minaccia per la sicurezza alimentare e la nutrizione

Quest'anno in Etiopia le deboli piogge di primavera conosciute con il nome di Belg non sono state sufficienti, stanno portando ad un aumento dell'insicurezza alimentare e della malnutrizione e stanno minacciando le piantagioni, i raccolti e le mandrie di animali. L'arrivo di El Niño ha avuto un grande impatto sull'intensità delle piogge estive che permettono la maggior parte dei raccolti agricoli del paese e forniscono una quantità maggiore di acqua potabile.

SARA' QUESTO IL NOSTRO FUTURO?

 

Sarà questo il nostro futuro?

Se vuoi evitarlo, bisogna agire subito. 

Guarda il video e, se puoi, condividilo. I cambiamenti climatici hanno effetti devastanti su fame e malnutrizione e Azione contro la Fame lotta ogni giorno per portare cibo a chi non ce l'ha. 

 

EBOLA: DOBBIAMO RIMANERE VIGILI

Sono stati confermati nuovi casi di Ebola in Liberia, un severo monito che indica quanto la malattia sia ancora endemica nella regione e richieda capacità di reazione e una vigilanza rafforzata. Gli operatori di Azione contro la Fame rimangono attivi e stanno conducendo la loro battaglia insieme al Ministero della Sanità liberiano e ed altri partner del posto.

I LEGAMI FRA I CAMBIAMENTI CLIMATICI E LA FAME NEL MONDO

Dal 30 Novembre all'11 Dicembre 2015 si terrà a Parigi la ventunesima Conferenza mondiale sul clima, la COP21. Durante questo evento ci si augura che i 195 paesi nel mondo partecipanti raggiungeranno un accordo vincolante sul clima che permetta di contenere l'innalzamento della temperatura globale sotto la soglia dei 2 gradi centigradi.

180 RISTORANTI CONTRO LA FAME!

Prosegue in tutta Italia la campagna Ristoranti contro la Fame. Abbiamo raggiunto i 180 ristoranti aderenti e gli chef ambasciatori sono, ad oggi, ben 30! Una partecipazione importante, che vede il coinvolgimento di molti partner, con i quali abbiamo avuto la possibilità di raggiungere un gran numero di ristoranti e di rendere più visibile tutta l'iniziativa.

Il direttore di Azione contro la Fame, Simone Garroni, ha così descritto lo spirito che sta dietro questa iniziativa:

La Sierra Leone è "Ebola free"

Passati i 42 giorni senza nessun nuovo caso di Ebola, la Sierra Leone si appresta ad essere dichiarata ufficilamente "Ebola free". Azione contro la Fame, presente nel Paese da oltre 20 anni e per tutta la durata dell'epidemia, accoglie con soddisfazione la notizia dello sradicamento del virus all'interno dei confini delle stato africano.

Pagine

Abbonamento a RSS - news
"