Medio Oriente

Guerra e fame: l'appello di Azione contro la Fame all'ONU

Azione contro la Fame ha rinnovato ieri a New York la richiesta alle Nazioni Unite di implementare quanto contenuto nella risoluzione 2417, che condanna sia l'uso della fame come arma di guerra che i divieti illegittimi che spesso impediscono l’accesso umanitario ai civili che necessitano di aiuti. Il Consiglio di Sicurezza dell’ONU giusto un anno fa ha approvato all'unanimità questa storica risoluzione, ma conflitti e guerre rimangono ancora la principale causa di fame acuta in tutto il mondo.

Acqua, al centro della guerra

Oggi meno della metĂ  delle infrastrutture idriche e igieniche della Siria sono funzionanti e fino al 35% della popolazione si affida a fonti d'acqua non sicure per soddisfare le loro esigenze quotidiane di approvvigionamento idrico.

La riconquista di Mosul non segnerĂ  la fine della crisi irachena per i civili

Parigi, 11 luglio - Mentre i Paesi della coalizione internazionale contro lo Stato Islamico si riuniscono questa settimana a Washington, la battaglia per la riconquista di Mosul sta entrando nella sua fase finale. Anche se il governo iracheno ha annunciato la "ripresa" della città, 28 organizzazioni umanitarie sono preoccupate per la situazione dei civili in tutto il Paese.

Grande paura per la sorte dei civili a Mosul

"Aiutiamo le famiglie che si trovano a Mosul e i campi intorno alla cittĂ  che ospitano gli sfollati. In cittĂ , le persone non hanno piĂą hanno nulla. L'acqua potabile si sta esaurendo e il cibo quasi non si trova piĂą.

Curare le ferite invisibili della guerra

Quando si pensa all’assistenza alle vittime di un conflitto, la maggior parte delle persone considera una priorità assicurare cibo, acqua pulita, rifugi e servizi sanitari; e fino a tempi abbastanza recenti le organizzazioni umanitarie sono intervenute soprattutto sui bisogni fisici urgenti delle vittime di un conflitto o di un disastro naturale. Ma per alleviare la sofferenza l’intervento umanitario dovrebbe includere l’attenzione alla salute mentale oltre che a quella fisica.

Abbonamento a RSS - Medio Oriente
"